MOUNTAIN DULCIMER

DULCIMER APPALACHIANO

STORIA E ORIGINE

Il Dulcimer Appalachiano (Mountain Dulcimer) è uno strumento musicale cordofono a pizzico appartenente alla famiglia dei liuti a manico lungo. Il dulcimer degli Appalachi (o di montagna) è uno strumento con una lunga storia dato che ha visto l'uso sin dalla prima metà del 1800. Esso è un'invenzione dei pionieri scozzesi e irlandesi che si stabilirono nella zona degli Appalachi del Nord America. È da questo luogo che lo strumento prende il nome. Il dulcimer appalachiano però non ha origini dirette né dalla Scozia, né dall'Irlanda, ma è il prodotto distinto dei coloni dell'Appalachia, un'aggiunta unicamente americana alla famiglia delle cetre con tasti.

 

I Monti Appalachi d'America erano inizialmente in gran parte popolati da coloni di origini inglesi o tedesche. Molti di loro provenivano dalla Pennsylvania e spesso, viaggiando verso la Virginia, attraverso la Shenandoah Valley, portavano con sé una cetra con tasti chiamata scheitholz (infatti molti di questi strumenti sono stati rinvenuti lungo questo percorso). L'altro strumento popolare dell'epoca era il fiddle (violino) e il tin whistle (piffero irlandese), che venivano utilizzati per suonare melodie scattanti, veloci e vivaci. Lo scheitholz però non riusciva a tenere il passo a tali melodie poiché veniva utilizzato principalmente per suonare canzoni ed inni più lenti (infatti sono stati trovati alcuni scheitholz apparentemente danneggiati dal tentativo di suonarli troppo velocemente). Per tale ragione i coloni modificarono il design dello scheitholz ed inventarono un nuovo strumento musicale. Si aveva quindi bisogno di un nuovo nome per questo nuovo strumento. Tale nome fu probabilmente inventato dai coloni inglesi che avevano familiarità con il salterio (hammered dulcimer), seppur esso sia profondamente differente sia come forma che come origine. Il mountain dulcimer non è quindi uno strumento musicale copiato dagli strumenti Europei preesistenti, ma è il primo vero e proprio strumento creato dai pionieri del nuovo mondo. Esso è senza dubbio il più importante strumento tradizionale della regione degli Appalachi meridionali ed uno dei simboli più caratteristici della società appalachiana.

 

Il dulcimer appalachiano è una cetra appartenente al gruppo dei salteri a cassa e, come la chitarra steel, ha una tavola piatta su cui è posizionata direttamente la tastiera, oltre alle 3, 4 o 5 corde. La maggior parte degli strumenti è soltanto diatonica; alcuni hanno anche dei tasti extra per alcuni semitoni, quindi è possibile suonare più di un tasto. Attualmente ci sono anche strumenti con tasti cromatici. La sintonia è quindi adatta alla rispettiva melodia; le accordature comuni sono: re-la-la(-la), re-la-re'(-re') o re-la-do'(-do').

 

I dulcimer degli Appalachi erano realizzati con legni facilmente reperibili nella zona montuosa americana come pioppo, noce o ciliegio. I tasti erano realizzati con il filo a disposizione per costruire scope, talvolta di ferro o di ottone. A volte i tasti attraversavano l'intera tastiera, a volte erano solo sotto la corda della melodia. Essi erano realizzati per avere 3 o 4 corde e venivano suonati appoggiandoli sul ventre, strimpellati con una piuma di tacchino o un plettro, mentre la corda della melodia veniva battuta con un dito o un piccolo strumento di legno chiamato noter. I primi dulcimer erano solitamente dipinti piuttosto che decorati con finiture intagliate come gli attuali esemplari. Solitamente erano costruiti a forma di clessidra o a forma di lacrima, sebbene si possano trovare esempi in altre forme.

 

Il suonatore di dulcimer appalachiano tiene lo strumento su un piano orizzontale o sulle proprie ginocchia. Le corde sono afferrate dall'alto. Possono essere pizzicate individualmente come su una chitarra o simultaneamente con un plettro. Sebbene possano essere suonati anche accordi semplici, la melodia viene spesso suonata solo sulla corda più alta e le corde basse vengono usate come droni. È diffusa anche una variazione di questa tecnica esecutiva, in cui la melodia viene suonata con una bacchetta di bambù (simile a una slide guitar). Tuttavia, a differenza della slide guitar, la bacchetta di bambù è posizionata tra i tasti e viene permuta. È anche possibile un suono glissato con un bottleneck ("collo di bottiglia" in inglese) di vetro o di metallo. Questa tecnica di esecuzione è particolarmente interessante perché rende accessibili molti toni intermedi altrimenti intangibili sul dulcimer appalachiano.

ACQUISTA IL TUO PRIMO MOUNTAIN DULCIMER


❤︎ SHARE ❤︎