INTRODUZIONE AGLI STRUMENTI MUSICALI CINESI > 琴 qín

STRUMENTI MUSICALI CINESI

Dettaglio nobildonne di corte concentrate nella pratica del guqin. Autore anonimo. Colori su rotolo di seta. Ming (1368-1644). cm 46,9 x 1361,2. Proveniente dalle Collezioni Imperiali. Nanjing Museum.
Dettaglio nobildonne di corte concentrate nella pratica del guqin. Autore anonimo. Colori su rotolo di seta. Ming (1368-1644). cm 46,9 x 1361,2. Proveniente dalle Collezioni Imperiali. Nanjing Museum.

Il qín 琴 è lo strumento musicale dei letterati, il gǔqín. Sebbene esso indicasse esclusivamente questo strumento nei tempi antichi, esso ora è giunto a indicare tutti gli strumenti musicali cinesi.

Il gǔqín è una cetra a sette corde che deve la sua invenzione alla società cinese di circa 3.000 anni fa. Durante il regno della Cina imperiale ci si attendeva che uno studioso sapesse suonare il gǔqín. Il gǔqín era esplorato sia come forma d'arte sia come scienza, e gli studiosi si sforzavano sia di suonarlo bene sia di comporre testi sulla sua manipolazione. La notazione del gǔqín fu inventata circa 1.500 anni fa, e fino ad oggi non è stata cambiata drasticamente. Alcuni libri contengono pezzi musicali scritti e padroneggiati più di 500 anni fa. Il fatto che il nome del gǔqín si scomponga in gu ("old") e qin ("strumento musicale") rivela la grande antichità dello strumento.


Write a comment

Comments: 0